50 curiosità sulla seconda stagione!


Il 24 Aprile è sempre più vicino e la voglia di farsi un bel rewatch è dietro l’angolo!
Nel caso non ne aveste tempo (troppe serie tv eh?), ecco 50 curiosità sulla seconda stagione per rimediare! (Qui potete trovare quelle della prima)

  1. Il legname usato per costruire la struttura della Fortezza di Craster (Craster’s Keep) veniva dalla stessa area in modo da rendere la struttura sostenibile e farla integrare con l’ambiente.
  2. La grande sala di Pyke nelle Isole di Ferro è stata concepita per sembrare umida e ammuffita. La produzione ha piazzato conchiglie dappertutto sul pavimento per dare al pubblico l’impressione che il mare stesse penetrando.
  3. La production designer Gemma Jackson ha usato alcune delle icone dei grandi cancelli di Qarth anche sulla camera blindata di Xaro. Voleva che la chiave fosse decorata, ma anche che sembrasse in grado di aprire una porta di quella dimensione.
  4. Il corvo bianco apparso nella Stagione 2 era stato importato dall’Austria.
  5. La location di Grande Inverno si è spostata per integrare il grande cortile che sarebbe servito per le scene future. Il resto delle strutture e gli interni sono rimasti gli stessi.
  6. La production designer Gemma Jackson ha avuto l’ispirazione per il set di Harrenhal da un viaggio che ha fatto ad Angkor Wat in Cambogia.

Dai un’occhiata qua alle diverse concept art per molte delle location della serie:

  1. Il concept art di Roccia del Drago
    Roccia del drago
  2. Il concept art di Nido dell’Aquila
    Nido dell'aquila
  3. Il concept art di Pyke
    Pyke
  4. Il concept art di QarthQarth
  5. Sui muri della Camera della Mano del Re (ora le stanze di Tyrion) sono rappresentati degli uccelli per mostrare che nessuno ha avuto tempo di cambiare (l’arredo) dalla morte di Jon Arryn.
  6. Per la flotta di Stannis, la produzione aveva una sola barca con cui girare – le navi di Stannis e Davos sono la stessa riadattata per girare le diverse scene. La maggior parte delle altre navi sono effetti speciali.
  7. Il set del castello nell’episodio “L’assedio” è stato creato in una grande cava appena a nord di Belfast, dov’era abitualmente situato il set della Barriera prima di essere spostato in Islanda.
  8. Gli idoli bruciati sulla spiaggia nell’episodio “Il Nord non dimentica” erano fatti di malta creata in modo da somigliare al legno. Le statue avevano molteplici buchi per il gas, connessi a dei tubi sotto la sabbia, in modo da poter continuare a bruciare durante la notte.
  9. Gli idoli dovevano somigliare a statue ricavate dagli alberi di vecchie navi.
    idols
  10. La tavola di roccia del drago è lunga 16,5 piedi (circa 5 m) e doveva sembrare ricavata da una pietra. La tavola è intarsiata con foreste, castelli e altri luoghi importanti; alcune pietre preziose e altri metalli sono stati aggiunti all’intarsio in modo che la tavola risultasse illuminata dalle fiamme nell’oscuro ambiente circostante
  11. Il tavolo-mappa è in realtà una mappa in scala di Westeros, ed è uno degli arredi scenici preferiti dai creatori della serie David Benioff e D.B. Weiss
  12. I costumi dei Tredici di Qarth sono fatti di seta tinta che è stata dipinta a mano, i sottogonna sono stati cotti in argilla e lasciati consolidare in modo da mantenere un aspetto spiegazzato. I cappucci erano stati pensati per proteggere chi li indossava dal caldo ma anche come elemento teatrale: se il davanti è sfarzoso, il retro è semplice e lineare, in modo da suggerire che sia tutto uno show.
  13. I costumi per la scena di massa in “Vecchi e nuovi dei” dovevano sembrare “trasandati e dismessi” ha spiegato il supervisore al guardaroba Tara Van Zyl. Dal momento che i costumi erano nuovi, hanno dovuto passare attraverso un lungo processo per sembrare “vissuti, usati per lavoro, per dormirci dentro, per anni”
  14. L’armatura di Brienne è stata pensata per riflettere i suoi viaggi di torneo in torneo, invece di sembrare un’armatura da duello. La sua armatura doveva essere pratica e fatta apposta per lei senza farne risaltare il petto o i fianchi.
    Brienne sconfigge Loras
  15. Gethin Anthony, che ha interpretato Renly Baratheon, ha detto che filmare la sua scena di morte è stato “estremamente divertente”.
  16. Il direttore Alan Taylor ha intenzionalmente lasciato i White Walkers fuori scena il più a lungo possibile. “Penso che la loro elusività sia quello che li rende la sostanza degli incubii” ha spiegato.
  17. Dal momento che Melisandre e Quaithe vengono dalla stessa isola, la costume designer Michele Clapton voleva che i loro costumi avessero degli elementi in comune: “Melisandre ha una collana molto decorata con un rubino. Ho usato anelli della stessa foggia della collana di Melisandre per preparare una maschera abbastanza articolata”. Le due donne condividono anche lo stesso pattern per il tessuto dei  loro vestiti.
  18. Maisie Williams, che interpreta Arya Stark, ha inizialmente esitato a tagliarsi i capelli per la seconda stagione. “La mia prima reazione è stata: assolutamente no” ha detto l’attrice. Sono stati i commenti su internet a prendere la decisione per lei. “La gente diceva, “Oh non penso che si taglierà i capelli, è troppo giovane. E’ un grande decisione da prendere”. Ho deciso di dimostrare che avevano torto”.
  19. I metalupi nella stagione 2 sono animali veri. Gli attori non potevano girare con lupi veri per motivi di sicurezza, così tutti gli sfondi sono stati girati prima con gli attori e poi con i lupi, girati separatamente con uno schermo verde, poi uniti insieme in seguito.

VAI ALLA PARTE 2 ->

 

Traduzione: Celine Lannister e Lunamante
Editing: Alex Auriuso
Fonte: Making Game Of Thrones